10 cose che devi conoscere prima di sviluppare un’app.

10 cose che devi conoscere prima di sviluppare un’app.

Prima di procedere con lo sviluppo di un’app mobile è bene seguire alcuni passi determinanti. Anche se sono molte le aziende che propongono nuove applicazioni, sono poche quelle che vengono utilizzate. E’ questo il motivo per cui bisogna valorizzare la propria applicazione affinché venga scaricata ed utilizzata. I costi per lo sviluppo possono essere anche molto elevati, ma anche se la cifra spesa è molto elevata non vuol dire che l’app abbia successo. E’ infatti necessaria una buona campagna marketing per far sì che la cifra sia stata bene spesa. Infatti, una volta completata l’app bisogna farla conoscere sul mercato e quindi tornano utili delle strategie. Non è necessaria una spesa eccessiva, anche con poche risorse è possibile ottenere buoni risultati. Ecco alcuni consigli da seguire per avere dei risultati ottimali.

targeting

Gli obiettivi in primo piano sono: il numero di download, le valutazioni positive, un ritorno in termini di pubblicità grazie ai mass media. Solo stabilendo gli obiettivi sarà possibile capire quali attività svolgere per ottenere successo.

screen

Pubblicità. La pubblicizzazione della propria app può avvenire sia tramite blog aziendale sia tramite riviste specializzate, un’altra strategia è quella di sfruttare i propri contatti e attirare l’attenzione sull’imminente pubblicazione. I social network sono un elemento essenziale sia come strumento pubblicitario, sia come strumento di dialogo per permettere al pubblico di discutere sull’app. Così sarà possibile capire cosa va bene e cosa invece non va.

play

Video spot. La procedura di video demo è diventata famosa grazie agli spot televisivi, in cui vengono pubblicizzate le funzioni offerte dall’applicazione in breve tempo. Non è difficile realizzare questi spot, l’importante è che vengano diffusi sui social e sulla vostra homepage.

browser (2)

Sito web. Prima di pubblicare l’app è bene creare una pagina web sul sito dell’azienda che sia dedicato all’applicazione. In questa pagina si possono inserire dei video demo per suscitare la curiosità dei clienti, dettagli nello specifico e varie informazioni. E’ possibile anche creare una funzione di invio e-mail per avvertire i clienti dell’uscita dell’app.

sitemap

Piattaforme digitali. La prima cosa da fare è pubblicare l’app su una sola piattaforma, poiché richiederà sicuramente aggiunte o modifiche. Una volte effettuate queste ultime, sarà possibile espandersi in altre piattaforme.

viral-marketing

Conoscenza. Perché l’app abbia successo è essenziale che sia conosciuta, quindi bisogna creare una rete. Questa può essere formata da blogger, giornalisti, propri contatti ecc. e procedere poi con la diffusione virale. Con altri sviluppatori di app si può inoltre stabilire un accordo di promozione reciproca.

target

Pubblicità a pagamento. Questo tipo di pubblicità permette di avere un’ampia visibilità, grazie ad annunci o banner presenti per esempio sui social. E’ importante valutare bene l’aspetto finanziario, per non perdere risorse.

blueprint

Versione Beta. Alcuni siti hanno permesso la pubblicazione di un’app beta in anteprima che garantisce così l’esclusività. Infatti, viene messa a disposizione in modo mirato, quindi solo ad un pubblico ristretto:blogger, giornalisti, contatti aziendali.

device

Accesso. L’app deve avere una buona facilità di accesso, in modo che aumentino le possibilità che gli utenti la scarichino. Uno strumento utile è quello di collegare il download dell’app con il proprio sito web o sulla propria pagina presente sui social, alle lista mail previste per la strategia di marketing. Devono esserci più canali possibili e diversi pulsanti per il download.

feedback

Feedback. Un elemento da considerare per permettere un buono sviluppo dell’app è l’analisi dei feedback ricevuti. Stabilite un contatto con gli utenti rispondendo e ringraziando per i loro commenti, assicurando di risolvere i problemi iniziali o i primi bug. Gli utenti in questo modo si sentiranno apprezzati e utili, in più comprenderanno che la loro opinione conta e che vengono sempre ascoltati. Questo farà sì che la diffusione sia più ampia.

Grazie a questi consigli, non ci saranno problemi nello sviluppo e nella pubblicazione dell’app per la vostra azienda. Un punto da non dimenticare assolutamente è che bisogna valorizzare l’utilità dell’app. Gli utenti saranno più propensi a scaricare un’applicazione utile piuttosto che un’applicazione che non ha alcuna funzione necessaria a soddisfare i loro desideri. Non bisogna dimenticare inoltre che è importante stare al passo con i tempi e continuare ad aggiornare e migliorare la propria applicazione. Ascoltare i consigli dei clienti è fondamentale, perché sono loro i destinatari del progetto.